Chiudi Menu
WMesh: La barriera si allunga

WMesh: La barriera si allunga



Riportiamo l'articolo tratto dal quotidiano 'Il Ponte' del 01/09/2019.

La barriera soffolta formata da parallelepipedi, a Riccione, si allunga.
Con lo schema di convenzione tra il Comune e la Edil Impianti2 s.r.l. parte la seconda fase di sperimentazione del WMesh, sistema innovativo di barriere permeabili, studiate per la difesa della costa e dell'habitat marino. "Avviato due anni - osserva l'assessore al Demanio Andrea Dionigi Palazzi - il progetto prosegue con l'obiettivo di verificare se il nuovo posizionamento possa garantire il mantenimento delle opere di difesa della costa, contrastando l'azione erosiva del mare, e proseguire l'azione di ripopolamento della fauna marina e la tutela dell'ambiente".
L'opera finora è stata utile anche per monitorare il fondale intorno al manufatto e per verificare gli effetti prodotti dalle correnti. La nuova struttura si estenderà per altri 100 metri, nella zona sud, davanti alla colonia Enel, dove intanto sarà rimossa la struttura immersa in precedenza. 11 progetto è portato avanti con la Regione e l'Università di Bologna e Blennius (Cooperativa Bagnini, Fondazione Cetacea e Sub Riccione).

Chiudi il Modulo

Per Informazioni scrivere a info@edilimpianti.it oppure compilare il seguente modulo.. I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori.

(*) Ho letto integralmente da questo indirizzo l'Informativa sulla Privacy; consento quindi al Trattamento dei Dati Personali ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. 196/2003.

caricamento

Attendere Prego...

Chiudi il Modulo