Chiudi Menu
Riserve Antincendio: differenza tra Impianto Sottobattente ed Impianto Soprabattente

Riserve Antincendio: differenza tra Impianto Sottobattente ed Impianto Soprabattente



L'Approfondimento è la quarta parte di una serie di Articoli per chi debba progettare o scegliere la migliore soluzione nella realizzazione di una Riserva Idrica Antincendio.

In questa collana di Approfondimenti abbiamo trattato diversi aspetti, dal calcolo delle Dimensioni di un Impianto Antincendio al tipo di alimentazione, sino alle informazioni sul Locale Tecnico di Pompaggio.
In questa sede verrà trattata in maniera esaustiva la differenza fra Sistemi Antincendio di Tipo Sottobattente e quelli di Tipo Soprabattente.

Consigliamo comunque la lettura di tutta la serie di Articoli dedicati, dei quali riportiamo i link:
Calcolo e Dimensionamento di una Riserva Idrica Antincendio
Tipologia di Alimentazione per Riserve Idriche Antincendio
Il Locale Tecnico di Pompaggio di un Impianto Idrico per Antincendio




Sottobattente o Soprabattente?



Le norme definiscono in ordine di preferenza le diverse possibilità di installazione di una pompa destinata ad alimentare un impianto antincendio.

Se possibile le pompe devono essere installate sottobattente e la norma definisce chiaramente quali sono i parametri per definire un'Alimentazione Sottobattente:
- almeno due terzi della capacità effettiva del serbatoio di aspirazione devono essere al di sopra del livello dell'asse della pompa;
- l'asse della pompa non deve essere a più di 2 m al di sopra del livello minimo dell'acqua nel serbatoio di alimentazione.

Si parla invece di Impianto Soprabattente quando:
- almeno i 2/3 della riserva idrica non possono essere al di sopra dell'asse della pompa di pressurizzazione pertanto si sceglie di posizionare il serbatoio al di sotto del gruppo di pompaggio;
- la distanza massima tra l'asse delle pompe e il punto più basso della tubazione di aspirazione in 3,2 m.;
- sulle tubazioni di aspirazione dovrà essere montata una valvola di fondo e l'adescamento delle pompe deve sempre essere garantito da un serbatoio di 500 lt. (uno per ogni pompa principale) posto al di sopra di esse;
- il serbatoio di adescamento deve essere alimentato da apposito ramo dell'acquedotto o dalla riserva idrica: qualora il livello dell'acqua scenda al di sotto dei 2/3 del livello normale, la pompa principale su cui è collegato deve avviarsi automaticamente.

Anche per l'installazione soprabattente è previsto l'utilizzo di un tronchetto di allargamento, ma non è prevista la valvola a farfalla. Ogni tubazione di aspirazione dovrà essere indipendente e la velocità max di scorrimento dell'acqua nella tubazione sarà di 1,5 m/s.

Riportiamo per maggiore completezza un quadro sitentico con le diverse tipogie di Riserve Idriche Antincendio, evidenziandone di ognuna i pregi ed i difetti.

Sottobattente Fuori Terra

La riserva idrica e il locale sono fuori terra.
Pregi: è la soluzione che ha meno costi per la messa in opera perché non necessita di scavi, mantenere il gruppo di pressurizzazione fuori terra quindi facilmente raggiungibile e al sicuro dall'allagamento.
Difetti: occupa la maggiore superficie.

Sottobattente Fuori Terra

Sottobattente Interrato

La riserva idrica e il locale sono interrtati.
Pregi: poco spazio necessario in quanto la maggior parte dell'impianto sarà interrato.
Difetti: è la scelta più onerosa e sarà comunque presente una parte fuori terra necessaria a garantire l'accesso alla scala che porta al locale interrato, oltre alla necessità di sistema anti allagamento.

Sottobattente Interrato

Sottobattente con Pompe Verticali

La riserva idrica è interrata e il locale è fuori terra.
Pregi: è una pompa progettata affinché la parte idraulica resti immersa (quindi sotto battente) mantenendo il motore fuori terra e quindi non a rischio allagamento e facilmente raggiungibile per la manutenzione.
Difetti: spesso il gruppo ha un costo maggiore di quelli tradizionali.

Sottobattente con Pompe Verticali

Sottobattente con Pompe Sommerse

La riserva idrica è interrata e il locale è fuori terra; (utilizzabile solo con elettropompe).
Pregi: minor costo, ridottissime dimensioni del locale tecnico.
Difetti: difficoltà nella eventuale estrazione delle pompe che sono all'interno del serbatoio.

Sottobattente con Pompe Sommerse

Soprabattente

La riserva idrica è interrata e il locale è fuori terra.
Pregi: minor costo, ridotti spazi di installazione, gruppo di pressurizzazione fuori terra quindi facilmente raggiungibile e al sicuro dall'allagamento.
Difetti: dipendente da valvole di fondo e serbatoi di adescamento.

Soprabattente
Chiudi il Modulo

Per Informazioni scrivere a info@edilimpianti.it oppure compilare il seguente modulo.. I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori.

(*) Ho letto integralmente da questo indirizzo l'Informativa sulla Privacy; consento quindi al Trattamento dei Dati Personali ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. 196/2003.

caricamento

Attendere Prego...